Testata

Centro Siciliano di Documentazione "Giuseppe Impastato" - Onlus

1977-2012: 35 anni di attività contro la mafia e per la pace, tra memoria, ricerca e impegno civile



Umberto Santino

Don Vito a Gomorra
Mafia e antimafia tra papelli, pizzini e bestseller

Dopo anni di negazione e di silenzio, il mercato mediatico sforna continuamente prodotti di largo consumo che spesso danno un'immagine distorta e fuorviante tanto della mafia che dell'antimafia. Una mafia ridotta a poche decine di padrini e a qualche migliaio di gregari e una trama di rapporti (la famigerata "trattativa") circoscritta a pratiche episodiche, svelate centellinando le dichiarazioni, a pianificare l'istogramma dell'attenzione, e un'antimafia iconizzata nella parola e nel gesto di personaggi di successo. L'autore di questo libro da decenni è impegnato in un'attività di ricerca e di mobilitazione sulla base di una concezione della mafia e dell'antimafia al di là delle idee correnti. Se queste sono dominate dalla polarizzazione (o "subcultura" o "associazione a delinquere") il "paradigma della complessità" lega l'associazionismo criminale a un sistema di relazioni che ne costituisce il vero punto di forza, garantendo insieme continuità e adattamento al mutare del contesto. E l'antimafia, più che atto esemplare di singoli eroi, è stata per molti anni mobilitazione popolare e bisognerebbe compiere ogni sforzo perché sia liberazione collettiva dentro un progetto di democrazia partecipata, di riconoscimento di diritti e soddisfacimento di bisogni, cancellati o negati dalle dinamiche del mercato globalizzato, di cui le borghesie mafiose sono insieme prodotto e riproduttrici.


Editori Riuniti University Press
Roma 2011
pp. 247,
Euro 18,00

Foot

Copyright © 2014  Centro Siciliano di Documentazione "Giuseppe Impastato", Via Villa Sperlinga 15, I-90144 Palermo, Italia. TF 0916259789, Fax 0917301490
E-mail: csdgi@tin.it  Web: http:// /
  Documento modificato il: 26/07/2014
Questo sito web è stato realizzato grazie alla collaborazione di Renè Seindal,Nicola Alessi, Pippo Buzzetta e Pietro Santino
Questo sito è stato progettato per essere visitato con Internet Explorer 5.xx e 6.xx